Instagram, come limitare chi può contattarvi (e interagire con i vostri post)


Nel corso del tempo Instagram è passato dall’essere una piattaforma per la condivisione di foto a diventare un social network completo di Storie in stile Snapchat, Reels che ricalcano quelli di TikTok e, naturalmente, messaggi diretti.

Nonostante siano un modo pratico per chattare con amici e familiari, i messaggi diretti di Instagram consentono a praticamente chiunque di mettersi in contatto con voi. Se non volete che questo accada, tuttavia, esistono dei modi per controllarli.

Il discorso si estende anche ai commenti e ai “mi piace” lasciati sul feed: esistono più impostazioni di quante possiate immaginare quando si tratta di gestire chi è autorizzato a contattarvi su Instagram e le modalità con cui è possibile farlo.

Rendere l’account privato

Instagram permette di impostare il proprio account come “privato”

Instagram via David Nield

Se avete un account pubblico, chiunque su Instagram può vedere i vostri post e le vostre storie (a meno che non abbiate limitato le storie solo agli amici stretti), o mandarvi un messaggio diretto. Inoltre, qualsiasi utente è in grado di mettere un like e commentare le foto o i video nel vostro feed, che vi segua o meno.

Passando a un account privato limiterete di parecchio la vostra visibilità su Instagram. I nuovi follower dovranno essere specificamente approvati, e solo chi vi segue potrà visualizzare le foto, i video e le storie che pubblicate. Lo stesso vale per i like o i commenti ai vostri post.

Per quanto riguarda i messaggi diretti, però, non cambia nulla: i profili privati – insieme al loro nome utente e all’immagine del profilo – potranno comunque essere trovati attraverso la ricerca. Per inviare un messaggio a un account su Instagram, quindi, basta conoscerne il nome, a prescindere che si tratti di un account privato o pubblico (e che lo seguiate o meno).


Categories:   Science

Comments